Cannabis e occhi rossi | Perché succede e come rimediare

In Notizie su Cannabis Legale e CBD 0 commenti

Per antonomasia il tratto distintivo di noi fumatori, gli occhi rossi sono una conseguenza naturale quando consumiamo marijuana. All'apparenza innocui, questo chiaro segno rivelatore può tradirci se vogliamo tenere nascosta la nostra passione per l'erba. Ma cosa provoca questa reazione e quali sono i rimedi più efficaci?

Cannabis e occhi rossi

Cosa provoca gli occhi rossi?

Erroneamente associati al fumo della canna, la causa principale dell'arrossamento degli occhi è il Thc, il principio attivo responsabile degli effetti psicoattivi della marijuana. 

La cannabis è un potente vasodilatatore naturale. Il Thc diminuisce la pressione sanguigna, i capillari e i vasi sanguigni si dilatano e, di conseguenza, il flusso sanguigno aumenta generando i classici occhi rossi. 

Gli amanti dei tatuaggi potranno confermare. Se decidiamo di consumare marijuana prima di una seduta non c'è da spaventarsi per la fuoriuscita di sangue, anche se all'apparenza in abbondanza. La causa è la stessa: il Thc ha dilatato i nostri vasi sanguigni. 

| Per approfondire: "E' pericoloso fumare marijuana prima di un tatuaggio?"

3 rimedi (efficaci) per gli occhi rossi da cannabis

Anche se impossibili da evitare, esistono diversi metodi e accorgimenti per diminuire questo fenomeno. 

Munirsi di collirio

Collirio

L'ideale per rimediare, tante aziende del settore cannabico hanno sviluppato degli appositi colliri decongestionanti per diminuire l'arrossamento degli occhi. Essendo una zona decisamente delicata è sempre meglio preferire un prodotto naturale o almeno non aggressivo. 

Idratarsi

Da non sottovalutare, l'idratazione gioca un ruolo fondamentale per ovviare il rossore degli occhi. Come per la bocca secca, idratarsi a sufficienza aiuta a ridurre la secchezza oculare e a ripristinare una corretta circolazione. E non solo. Bere in abbondanza è tra i metodi più utilizzati per eludere un test antidroga.

| Per approfondire: "Come smaltire il Thc velocemente e superare un test antidroga"

Infiorescenze a basso THC 

Fumare delle genetiche a basso contenuto di Thc risolve il problema all'origine. Cime ricche di Cbd e povere di Thc per un effetto piacevole ma lucido a livello mentale che minimizzano l'arrossamento. 

Gli occhi rossi sono pericolosi?

No, non sono affatto pericolosi per salute fisica. Sono un semplice effetto collaterale del consumo di cannabis che svanisce col tempo. Da un punto di vista sociale invece potrebbero mettervi in situazioni poco piacevoli. 

Raffaele Migliucci
Raffaele Migliucci

Amante della pura vita. Giovanissimo si libera dalle catene di una vita ordinaria alla ricerca della felicità. Appassionato di spiritualità, viaggi e Natura, Raffaele legge studia e scrive per il web sull’argomento cannabis.

Articoli Correlati