Come conservare (correttamente) la cannabis e non farle invecchiare

In Notizie su Cannabis Legale e CBD 0 commenti

Conservare correttamente le cime di cannabis è indispensabile per preservarne sapori ed effetti. Scopriamo cosa fare - e quali errori evitare - per mantenerla sempre fresca e poterla consumare a lungo. 

Conservare correttamente cannabis

Oltre alla possibilità di sviluppare muffe potenzialmente pericolose per la salute, conservare correttamente la cannabis è fondamentale per preservare le sue componenti e i suoi effetti che, in caso contrario, saranno decisamente più blandi. E non noi vogliamo questo. Quindi, prima che sia troppo tardi, impariamo a conservare le nostre infiorescenze nel modo giusto. 

Cannabis invecchiata: cosa succede e come rimediare 

Come anticipato, se conservate nel modo sbagliato, la cannabis invecchia velocemente perdendo aromi ed effetti. Ma perché ciò accade?

Una netta diminuzione del THC

Quando esposta al calore, all'ossigeno e ai raggi UV, sia il THC che il CBD, i due cannabinoidi presenti in maggiore quantità nella cannabis, iniziano a degradarsi.

Degradandosi, il THC, non scompare ma si converte in CBN, un altro cannabinoide dalle lievi proprietà psicoattive che da solo non vi farà raggiungere il tanto ricercato "high". Allo stesso modo, il CBD, presente abbondantemente nelle infiorescenze di cannabis light, perderà i suoi incredibili benefici.

Aromi affievoliti

Oltre ai cannabinoidi anche i terpeni, responsabili degli aromi e i profumi della cannabis, verranno danneggiati. Per tale motivo, giunti al momento di consumarla, già dalla prima boccata un senso amarognolo a cui non siete abituati colpirà le vostre papille gustative, deludendovi fortemente.

Preservare la cannabis a lungo termine: i fattori da considerare

Fattori conservazione cannabis

Dopo aver capito quali sono i rischi a cui le nostre scorte di marijuana vanno incontro se mal conservate, capiamo quali sono i fattori responsabili dell'invecchiamento immediato e come evitarlo. 

Umidità

L'umidità è un elemento cruciale da tenere sotto controllo quando si parla di conservazione. Se c'è troppa umidità, si corre il rischio di muffa, se l'umidità non è sufficiente, i terpeni e i cannabinoidi finiranno per degradarsi.

Un corretto livello di umidità, che si aggira attorno al 58-62%, manterrà asciutte le cime, ma non eccessivamente secche e friabili e aiuterà a prevenire lo sviluppo di muffe e batteri.

Temperatura

Come per l'umidità, anche la temperatura giusta è necessaria per una corretta conservazione. La temperatura ideale, per mantenere inalterati i terpeni e i cannabinoidi della cannabis ed evitare muffe, va dai 15 ai 20°C

Luce

La luce diretta, soprattutto quella UV, danneggia i tricomi, compromette i livelli di THC e degli altri cannabinoidi e ne rovina i terpeni, riducendone gli effetti, i sapori e gli aromi. Sarà meglio evitare. 

Le cose da fare per una conservazione ottimale

Conservare infiorescenze cannabis

Ora che ne conosciamo i nemici, possiamo imparare a difendere la nostra cannabis. E' un processo semplice e veloce che, una volta imparato, ci garantirà un prodotto sempre fresco da consumare per lunghi periodi. 

Scegliere con cura il contenitore

Lasciamo perdere, buste di plastica, carta o quel che sia. Per una conservazione efficace muniamoci di un barattolo in vetro, meglio se a chiusura ermetica. Resistenti agli urti, ideali per prevenire le muffe e in grado di non far fuoriuscire odori pungenti, così da non far insospettire il vicinato. 

Lasciarla rigorosamente al buio

Scelto il barattolo con chiusura ermetica, constatiamo se sia opaco. La luce può devastare le cime cannabis e oscurare i nostri contenitori garantisce una maggiore sicurezza. Fatto ciò, lasciamo il nostro barattolo al buio, lontano dalle luce diretta. 

La pulizia è importante

E' tutto pronto e in ordine per una conservazione perfetta. Luce assente, temperatura e umidità sotto controllo, contenitori giusti. Perfetto. Ora dobbiamo impegnarci per far sì che tutto resti uguale. Pulire l'ambiente dove conserviamo la nostra cannabis è imprescindibile. Spolveriamo gli scaffali, passiamo l'aspirapolvere, laviamo per terra, senza dimenticare, ovviamente di lucidare i nostri adorati barattoli.

Raffaele Migliucci
Raffaele Migliucci

Amante della pura vita. Giovanissimo si libera dalle catene di una vita ordinaria alla ricerca della felicità. Appassionato di spiritualità, viaggi e Natura, Raffaele legge studia e scrive per il web sull’argomento cannabis.

Articoli Correlati